INDIETRO

Frodi Alimentari: come il LIMS riduce questo rischio

Le frodi alimentari sono diventate una delle principali preoccupazioni per i produttori di alimenti a causa di una Supply Chain sempre più globalizzata, perciò la salute pubblica è costantemente a rischio.
Oltre alla salute pubblica, le frodi alimentari hanno un impatto negativo sulla fiducia dei consumatori nell’industria alimentare e negli enti pubblici di controllo. Le autorità per la sicurezza alimentare di tutto il mondo lavorano per garantire la sicurezza alimentare; tuttavia, i punti ciechi nelle catene di approvvigionamento alimentare aumentano la possibilità che qualcuno possa commettere delle frodi alimentari.
Le frodi alimentari più comuni sono le seguenti:

  • Adulterazione: operazione che consiste nel variare la composizione di un alimento, sostituendo gli elementi propri del prodotto con elementi di qualità inferiore o sottraendo sostanze senza dichiararlo (per esempio, la scrematura del latte non dichiarata in etichetta).
  • Falsificazione: prevede la commercializzazione di un alimento con la denominazione propria di un altro tipo di alimento (ad esempio, la vendita di margarina per burro o quella di olio di semi per olio d’oliva).
  • Sofisticazione: avviene una modificazione della composizione dell’alimento con sostituzione parziale di componenti propri dell’alimento stesso, con lo scopo di migliorarne l’aspetto o di coprirne difetti.
  • Contraffazione: anche se questa operazione fraudolenta può sembrare simile alla sofisticazione e adulterazione, è comunque considerata come frode, perché prevede la messa in vendita di prodotti con nomi o marchi che possono indurre in inganno il consumatore.

Come prevenire le frodi alimentari?

Il crimine alimentare può essere un atto individuale di disonestà o attività illegali da parte di una rete criminale. Porre in essere tecniche di laboratorio avanzate, è il primo passo per identificare l’adulterazione negli ingredienti e nei prodotti alimentari finali. Le tecniche analitiche come test PCR rapidi, gascromatografia e spettrometria di massa, possono aiutare a identificare l’adulterazione dei prodotti alimentari. In ultimo, le tecniche ad alte prestazioni, consentono il rilevamento simultaneo di diversi adulteranti nel livello di parti per miliardo (ppb).
I produttori di alimenti devono implementare un sistema di tracciabilità per identificare e tracciare ogni prodotto Lungo la filiera produttiva. Le aziende del F&B devono monitorare l’intera catena di approvvigionamento in tempo reale. Un sistema di tracciabilità infallibile può fornire ai produttori  informazioni basate sui dati e sulla storia di un prodotto.

Il ruolo di un LIMS nella lotta contro le frodi alimentari

Un LIMS (Laboratory Information Management System), funge da difesa contro possibili frodi alimentari. L’adozione di un approccio di monitoraggio proattivo dei prodotti lungo la catena di approvvigionamento, insieme alla struttura e alla coerenza che un LIMS offre, aiuta a garantire l’integrità dei dati e l’appropriato monitoraggio dei campioni. Un software di laboratorio per l’industria alimentare e delle bevande, noto anche come Food and Beverage LIMS o Food LIMS, aiuta a generare risultati affidabili, mantenere la trasparenza nei metodi di test, garantire la tracciabilità end-to-end e aiutare a mappare ogni fase del processo nella catena di approvvigionamento. Con la costante minaccia di alimenti adulterati sul mercato, è imperativo avere un LIMS che assicuri un alto livello di integrità dei dati per l’analisi eseguita in laboratorio. Un LIMS aiuta a identificare potenziali pericoli in punti specifici della catena di approvvigionamento e supporta il processo decisionale strategico basato sulla vulnerabilità.

Un LIMS aiuta a gestire importanti documenti di laboratorio, come manuali, procedure operative standard (SOP) e processi. Aiuta a pianificare la formazione del personale e ad incrementarne competenze. Inoltre, il LIMS aiuta i laboratori a soddisfare la conformità a norme come ISO/IEC 17025:2017, FSMA, HACCP e garantire la sicurezza alimentare in ogni momento.

Conclusione

L’industria alimentare è costantemente sotto pressione per mantenere bassi i prezzi a causa delle supply chain alimentari globalizzate e della motivazione economica di fornire prodotti alimentari più economici. I produttori di alimenti devono avere un’adeguata vigilanza lungo tutta la catena di approvvigionamento per garantire la qualità degli alimenti e la sicurezza dei consumatori. I laboratori eseguono diversi test sui prodotti alimentari per rilevare materiali estranei. Per questo motivo dovrebbero digitalizzare il processo di test per garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti. Un LIMS può svolgere un ruolo chiave nel rilevamento e nella prevenzione delle frodi; aiuta a massimizzare l’efficienza dei laboratori e consente loro di fornire risultati di test accurati e affidabili.

Per questo motivo Eusoft, con Eusoft.Lab, si pone come obiettivo quello di contribuire al miglioramento dei processi di controllo lungo la filiera produttiva dando sicurezza ai dati ed alla tracciabilità delle informazioni. Se sei curioso di saperne di più richiedi una demo cliccando qui.